COPPA ITALIA

di Promozione 2019-2020

 

ROSA - CAMPIONATO - STATISTICHERASSEGNA STAMPA - VIDEO SINTESI GARE

 

 

 

PRIMA FASE

 

Calendario prima fase

01/09/2019 h. 17.00 Andata 08/09/2019 h. 17.00 Ritorno

Rive D'Arcano-Sistiana 5-0

Gori, Pontini A, Trevisanato, Calderazzo, Zucchi 

Sistiana-Rive D'Arcano rinv.

 

 

 

COPPA ITALIA SOCIETÀ DI PROMOZIONE 2019/2020 TROFEO ALDO TORTUL

 

REGOLAMENTO

 

Precisiamo che le gare sono programmate anche in giorni infrasettimanali ed in orario serale.

Le  Socie sprovviste  di  impianto  di  illuminazione  dovranno  segnalare  al  Comitato Regionale un campo in alternativa provvisto di tale impianto.

 

 

1.    PARTECIPAZIONE

Alla manifestazione partecipano le trentadue società del Campionato di Promozione.

 

 

2.    FORMULA

La competizione per la Stagione Sportiva 2019/2020 si svolge secondo la formula sotto riportata.

 

PRIMO TURNO

Le trentadue squadre sono abbinate tra di loro con tabellone più sotto riportato (gioche in casa la gara di andata la società prima nominata).

Le gare del PRIMO TURNO si svolgeranno con gare di andata e ritorno

 

 

Tutte le gare si svolgeranno in due tempi da 45luno;

se al termine della gara di ritorno le squadre si trovassero in parità di punteggio per determinare la vincente si terrà conto della differenza reti conseguita nei due incontri (le reti in trasferta NON valgono doppio); in caso di ulteriore parità si procede all’esecuzione dei calci di  rigore secondo quanto previsto dalla vigente normativa.

Accederanno agli ottavi di finale le sedici squadre vincenti.

 

OTTAVI DI FINALE

Le sedici squadre verranno abbinate tra di loro come da tabellone sopra riportato

Le gare degli OTTAVI DI FINALE si svolgeranno con gare di andata e ritorno.

Per determinare la squadra che gioche la gara di ritorno in casa si terrà conto nell’ordine:

 

1.      Del maggior numero di punti conseguiti nelle gare del primo turno (al termine dei tempi regolamentari);

2.      Della migliore differenza tra le reti segnate e quelle subite nel corso dei tempi regolamentari delle gare del primo turno;

3.      Del maggior numero di reti segnate nel corso dei tempi regolamentari delle gare del primo turno;

4.      della migliore posizione nella Coppa Disciplina (calcolata su tutte le gare disputate);

5.      del sorteggio (effettuato a cura del Comitato Regionale).

 

Tutte le gare si svolgeranno in due tempi da 45luno;

se al termine della gara di ritorno le squadre si trovassero in parità di punteggio per determinare la vincente si terrà conto della differenza reti conseguita nei due incontri (le reti in trasferta NON valgono doppio); in caso di ulteriore parità si procede all’esecuzione dei calci di  rigore secondo quanto previsto dalla vigente normativa.

Le otto squadre vincenti accederanno ai quarti di finale.

 

QUARTI DI FINALE

Le otto squadre verranno abbinate tra di loro come da tabellone sopra riportato. Le gare dei QUARTI DI FINALE si svolgeranno con gare di andata e ritorno.

Per determinare la squadra che gioche la gara di ritorno in casa si terrà conto nell’ordine:

 

1.      Del maggior numero di punti conseguiti nelle gare degli ottavi di finale (al termine dei tempi regolamentari);

2.      Della migliore differenza tra le reti segnate e quelle subite nel corso dei tempi regolamentari delle gare degli ottavi di finale;

3.      Del maggior numero di reti segnate nel corso dei tempi regolamentari delle gare degli ottavi di finale;

4.      della migliore posizione nella Coppa Disciplina (calcolata su tutte le gare disputate);

5.      del sorteggio (effettuato a cura del Comitato Regionale).

 

Tutte le gare si svolgeranno in due tempi da 45luno;

se al termine della gara di ritorno le squadre si trovassero in parità di punteggio per determinare la vincente si terrà conto della differenza reti conseguita nei due incontri (le reti in trasferta NON valgono doppio); in caso di ulteriore parità si procede all’esecuzione dei calci di  rigore secondo quanto previsto dalla vigente normativa.

Le quattro squadre vincenti accederanno alle semifinali.

 

SEMIFINALI

Le quattro squadre qualificate verranno abbinate tra loro come da tabellone sopra riportato. Le gare di SEMIFINALE si svolgeranno con gare di andata e ritorno.

Per determinare la squadra che gioche la gara di ritorno in casa si terrà conto nell’ordine:

 

1.      Del maggior numero di punti conseguiti nelle gare dei quarti di finale (al termine dei tempi regolamentari);

2.      Della migliore differenza tra le reti segnate e quelle subite nel corso dei tempi regolamentari delle gare dei quarti di finale;

3.      Del maggior numero di reti segnate nel corso dei tempi regolamentari delle gare dei quarti

di finale;

4.      della migliore posizione nella Coppa Disciplina (calcolata su tutte le gare disputate);

5.      del sorteggio (effettuato a cura del Comitato Regionale).

 

 

Tutte le gare si svolgeranno in due tempi da 45luno;

se al termine della gara di ritorno le squadre si trovassero in parità di punteggio per determinare la vincente si terrà conto della differenza reti conseguita nei due incontri (le reti in trasferta NON valgono doppio); in caso di ulteriore parità si procede all’esecuzione dei calci di  rigore secondo quanto previsto dalla vigente normativa.

Le due squadre vincenti accederanno alla finale.

 

 

FINALE

La  gara  di  finale  della  Coppa  Italia   Società  di  Promozione  2019/2020  si  svolge 11 aprile 2020 alle ore 16.00 presso il Campo Sportivo di VISOGLIANO (TS).    

La gara si svolge in due tempi da 45 l’uno.

In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, verranno effettuati due tempi supplementari da 15 luno; in caso di ulteriore parità si procede all’esecuzione dei calci di rigore secondo quanto previsto dalle vigenti normative.

 

 

3.    PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI

 

Alle gare di Coppa Italia Dilettanti 2019/2020 Socie di Promozione possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all'età massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2019/2020 che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste dall’art. 34, comma 3, delle N.O.I.F.;

le Società hanno inoltre l’obbligo di impiegare – sin dall’inizio e per l’intera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive di uno o più dei partecipanti – almeno TRE calciatori così distinti in relazione alle seguenti fasce di età:

 

- 1 nato dall’1.1.1998 in poi

- 1 nato dall’1.1.2000 in poi

- 1 nato dall’1.1.2001 in poi 

 

Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state già effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortunio dei calciatori delle fasce di età interessate.

 

 

4.    SOSTITUZIONE  CALCIATORI

 

Nelle gare di Coppa Italia Società di Promozione è consentita la sostituzione di cinque calciatori indipendentemente dal ruolo ricoperto.

 

 

5.    GIUSTIZIA SPORTIVA

 

Nel caso in cui una Società rinunci, per qualsiasi motivo, alla disputa di una gara, verranno applicate, nei confronti della stessa, le sanzioni previste dal Codice di Giustizia Sportiva.

Al riguardo (ed in base a quanto previsto dal c.u. n 1 della L.N.D.) vengono co fissati gli importi relativi alle ammende per rinuncia delle gare della Coppa Italia:

 

1^ rinuncia Euro

600,00-

 

Si precisa che nell’accesso alla Fase delle Semifinali le ammonizioni vengono azzerate.

Dovranno in ogni caso trovare esecuzione le sanzioni di squalifica o inibizione residuate dalle fasi precedenti. 

Inoltre trascriviamo il Comunicato Ufficiale n. 66/A della F.I.G.C. dd. 08/08/2019 inerente l’abbreviazione dei termini procedurali dinanzi agli organi di giustizia sportiva per le gare delle fasi regionali di Coppa Italia, di Coppa Regione e Coppa Provincia organizzate dai Comitati Regionali della Lega Nazionale Dilettanti (stagione sportiva 2019/2020): 

Il Presidente Federale

 

- preso atto della richiesta pervenuta dalla Lega Nazionale Dilettanti avente ad oggetto l’abbreviazione dei termini dei procedimenti dinanzi ai Giudici Sportivi Territoriali e alla Corte Sportiva di Appello a livello territoriale, relativi alle gare delle fasi regionali di Coppa Italia, Coppa Regione, e Coppa Provincia organizzate dai Comitati Regionali della LND (stagione sportiva 2019/2020);

- ritenuto che i calendari delle gare sopra citate, impongono la necessità di un provvedimento che abbrevi i termini dei sopra richiamati procedimenti al fine di consentire la disputa delle gare delle fasi regionali sopra citate;

- visto l’art. 49, comma 12 del Codice di Giustizia Sportiva;

- visti gli artt. di cui al Titolo III, Capo I e Capo II, Sezione II del Codice di Giustizia Sportiva;

- visti, nello specifico, gli artt. 66, comma 1, lett. b), 67, 76, 77 e 78 del Codice di Giustizia Sportiva;

 

d e l i b e r a 

di stabilire, per i procedimenti introdotti ai sensi degli artt. 66, comma 1, lett. b), 67, 76, 77 e 78 incardinati dalla data di pubblicazione del presente comunicato sino al termine delle competizioni sopra citati, le seguenti abbreviazioni di termini:

1) per i procedimenti in prima istanza presso i Giudici Sportivi territoriali presso i Comitati Regionali instaurati su ricorso della parte interessata:

 

- il termine entro cui deve esser preannunciato il ricorso è fissato alle ore 24:00 del giorno in cui si è svolta la gara;

- il termine entro cui deve essere depositato il ricorso presso la segreteria del Giudice Sportivo e trasmesso, ad opera del ricorrente, alla controparte è fissato alle ore 12:00 del giorno successivo a quello in cui si è svolta la gara;

- il termine per presentare memorie e documenti per i procedimenti instaurati su ricorso di parte è ridotto al giorno prima della data fissata per la pronuncia.

- il termine entro cui il Giudice è tenuto a pronunciarsi è fissato alle ore 18:00 del giorno in cui è stato depositato il ricorso. La decisione viene pubblicata entro lo stesso giorno in cui è stata adottata.

Pag. del Comunicato n. 15 4

 

Segue Coppa Italia di Promozione 2019/2020 – TROFEO ALDO TORTUL 

2) per i procedimenti di ultima istanza presso la Corte sportiva di Appello a livello territoriale:

 

- il termine per presentare il preannuncio di reclamo, unitamente al contributo e alla eventuale richiesta di copia dei documenti, è fissato alle ore 24:00 del giorno in cui è stata pubblicata la decisione;

- il termine entro cui deve essere depositato il ricorso presso la segreteria della Corte Sportiva di Appello a livello territoriale e trasmesso, ad opera del ricorrente, alla controparte è fissato alle ore 24:00 del giorno successivo alla pubblicazione della decisione che si intende impugnare ovvero del giorno stesso della ricezione della copia dei documenti;

- il termine entro cui la controparte può ottenere copia dei documenti, ove ne faccia richiesta, è fissato alle ore 12:00 del giorno successivo a quello in cui ha ricevuto la dichiarazione con la quale viene preannunciato il reclamo;

- il termine entro cui il Presidente della Corte Sportiva di Appello a livello territoriale fissa l’udienza in camera di consiglio, è fissato a 2 giorni dal deposito del reclamo;

- il termine entro cui deve tenersi l’udienza dinanzi alla Corte Sportiva di Appello a livello territoriale è fissato a 4 giorni dal deposito del reclamo; - il termine entro cui il reclamante e gli altri soggetti individuati dal Presidente della Corte Sportiva di Appello a livello territoriale, ai quali è stato comunicato il provvedimento di fissazione, possono fare pervenire memorie e documenti è fissato alle ore 12:00 del giorno precedente della data fissata per l’udienza;

- al termine dell’udienza che definisce il giudizio viene pubblicato il dispositivo della decisione.

 

3) Il deposito di ricorsi, del preannuncio di reclamo, del reclamo e controdeduzioni dovrà esser effettuato a mezzo pec o telefax, comunque, esser depositato presso la sede del Comitato Regionale nei termini sopra precisati.

 

Ove l’atto debba esser comunicato alla controparte, è onere del reclamante la trasmissione nei termini di cui sopra a mezzo telefax.

 

6.    ESECUZIONE DELLE SANZIONI  

Si ricorda che si scontano nella competizione di Coppa Italia le squalifiche a giornata che sono state irrogate in relazione ad infrazioni commesse nella competizione stessa, così come previsto dallart. 19, punti 4, 5 e 6, del Codice di Giustizia Sportiva.  

Si ricorda inoltre che, in base a quanto previsto dall’art. 19, punto 5, per le gare di Coppa Italia e Coppa Regione i tesserati incorrono in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni inflitte dall’organo di giustizia sportiva

In merito a squalifiche non scontate nella stagione precedente ed irrogate per infrazioni commesse in gare di Coppa Italia o Coppa Regione, la Corte Federale, nella riunione del 18 dicembre 2003, ha espresso il seguente parere interpretativo dellart. 17 dellallora vigente Codice di Giustizia Sportiva:

in caso di squalifica irrogata, e non scontata, nella stagione sportiva precedente con riferimento a gare di Coppa Italia inflitte a giocatori che nella successiva stagione militano in squadre che disputano il trofeo regionale, o nel caso opposto, tali squalifiche vanno scontate nella stagione successiva rispettivamente nelle competizioni di Coppa delle Regioni o di Coppa Italia”.

La suddetta Corte ha espresso quindi il parere che le squalifiche, nei casi suindicati, possano scontarsi nella stagione sportiva successiva rispettivamente nelle competizioni di Coppa Regione (ove la squalifica fosse maturata in relazione a precedente gara di Coppa Italia) o di Coppa Italia (nellipotesi inversa di squalifica maturata in relazione a precedente gara di Coppa Regione).

Da ultimo, si precisa che i dirigenti, i tesserati ed i soci, colpiti da provvedimenti disciplinari a termine, non possono svolgere alcuna attività sportiva nellambito della F.I.G.C. fino a quando non sia regolarmente scontata la sanzione stessa; ai medesimi è, in ogni caso, precluso l’accesso all’interno del recinto di gioco e negli spogliatoi in occasione di gare (art. 19, punto 3, del Codice di Giustizia Sportiva)..

7.

CAMPI DI GIOCO

SOCIETA' CAMPO

1)

AZZURRA PREMARIACCO

Via Olimpia, Premariacco  UD

2)

BUIESE

Via Polvaries, Buja UD

3)

CAMINO

Via S.Vidotto, Camino Al Tagl.To  PN

4)

CASARSA

Com. – A P.Le Bernini, Casarsa della Delizia  PN

5)

CHIARBOLA PONZIANA CALCIO

Com. A Via Petracco, Trieste

6)

CORVA

Via Tonin, Corva di Azzano Decimo  PN

7)

COSTALUNGA

Via Felluga, Trieste

8)

FORUM JULII CALCIO

Via Mezzana, Gagliano di Cividale  UD

9)

JUVENTINA S.ANDREA

Via del Carso, Gorizia

10)

MANIAGO LIBERO

Via Spilimbergo, Basaldella di Vivaro  PN

11)

MARANESE

Via Lignano, Marano Lagunare UD

12)

NK KRAS REPEN

Skabar” Via Campo Sportivo, Rupingrande TS

13)

OL3

Via Casali Bertossi, Faedis  UD

14)

PERTEGADA CALCIO

Via Don Picotti, Pertegada  UD

15)

PRATA FALCHI VISINALE

Via Volta, Prata di Pordenone  PN

16)

PRO ROMANS MEDEA

Via Atleti Azzurri, Romans dIsonzo GO

17)

RISANESE

Via Lavariano, Risano  UD

18)

RIVE D’ARCANO

Via Lungocorno, Rodeano Basso UD

19)

SACILESE

Via Stadio, Sacile PN

20)

SANTANDREA SAN VITO

Loc. Dolina, S.Dorligo della Valle  TS

21)

SANVITESE

Viale Prodolone, S.Vito al Tagliamento PN

22)

SEVEGLIANO FAUGLIS

Via Vittorio Veneto, Sevegliano  UD

23)

SISTIANA SESLJAN

Loc. Visogliano, Duino Aurisina TS

24)

SPAL CORDOVADO

Com. A Via Circonvallazione, Cordovado  PN

25)

TARCENTINA

Com. – A Via Pascoli, Tarcento UD

26)

TERENZIANA STARANZANO

“Fogar” Via Atleti Azzurri, Staranzano GO

27)

TOLMEZZO CARNIA

Com. – A Via Val di Gorto, Tolmezzo  (UD)

28)

TORRE

Via Peruzza, Torre di Pordenone PN

29)

TRIESTE CALCIO

Com. – A Via Petracco, Trieste

30)

VALNATISONE

Via Musoni, S.Pietro Al Natisone  UD

31)

VIVAI COOP. RAUSCEDO

Via Udine, Rauscedo PN

32)

ZAULE RABUIESE

“Zaccaria Via Mulini, Muggia TS